GIORNATA MONDIALE DELLA BIODIVERSITÀ 2020. INTERVISTA DEL COURIER DELL'UNESCO A JOHN VIDAL

Oggi si celebra la giornata mondiale della biodiversità che quest'anno ha un sapore tutto particolare, visto che la pandemia che sta mettendo sotto scacco gran parte dell'umanità è strettamente legata alla progressiva perdita di biodiversità.

 

Siamo difronte ad una crisi che è sanitaria ma anche e sopratutto ambientale, come scienziati e divulgatori scientifici ci stanno ripetendo negli ultimi mesi.

Nell'intervista rilasciata al Courier dell'UNESCO John Vidal, ex responsabile del settore ambiente del quotidiano britannico The Guardian, si domanda: "è facile prendersela con un pipistrello ma è la nostra sfrenata distruzione della natura e degli habitat tradizionali delle specie responsabile per la pandemia sta attanagliando tutto il mondo?"

Ecco la risposta: "gli esperti concordano sul fatto che la perdita di biodiversità, causata sopratutto dagli esseri umani, è direttamente connessa alla diffusione di malattie mortali come il Covid-19. E ci ammoniscono che l'unico modo di prevenire che queste nuove malattie ci distruggano è quello di preservare intatti i nostri ecosistemi e la nostra biodiversità".

Il messaggio è chiaro. impossibile non tenerne conto. Se vogliamo preservare la nostra sopravvivenza sul pianeta dobbiamo fare i conti con l'emergenza ambientale in cui ci troviamo oramai da troppi decenni.