PROROGATO IL TERMINE PER LE CANDIDATURE AL PROGRAMMA DELLE LEARNING CITIES.

 


Quest’anno il termine per presentare la richiesta alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO scadrà il 30 giugno invece del consueto 30 aprile.. Come previsto, la Commissione potrà selezionare fino a tre candidature da sottoporre all’UNESCO Institute for Lifelong Learning. Sul sito dell'UNESCO è possibile verificare i requisiti e le modalità di candidatura.

Tenuto conto che oltre la metà della popolazione mondiale vive nelle città e che questa espansione ha portato le amministrazioni locali a dover affrontare numerose sfide in termini di coesione sociale, sviluppo economico e sostenibilità, l’UNESCO ha creato la Rete Mondiale delle Learning Cities per aiutare le amministrazioni locali a sviluppare strategie per l’apprendimento permanente, che rappresenta un modo vincente per affrontare le sfide e realizzare uno sviluppo urbano inclusivo e sostenibile

La Rete intende offrire l’opportunità di attuare strategie concrete attraverso la condivisione di esperienze e di buone pratiche, il partenariato e lo sviluppo di politiche orientate ad assicurare l’apprendimento permanente per tutti. La missione della Rete è in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, tra i quali in particolare l’obiettivo 4, “Assicurare un’educazione inclusiva e di qualità e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti”, e l’obiettivo 11, “Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili”.